Gruppi di lavoro

 

Nella riunione dello scorso dicembre 2016 i compagni presenti hanno deciso di dare seguito a quanto deliberato nella riunione precedente e dunque di strutturare il lavoro in gruppi di studio paralleli che si coordineranno un paio di volte entro l’estate 2017.

Ogni gruppo è stato affidato ad almeno un referente che si occuperà di coordinare il lavoro e di proporre al resto dei compagni eventuali nuove collaborazioni, sulla base delle proprie esperienze e conoscenze (tra parentesi i coordinatori):

 

  1. Le istituzioni, la Costituzione, la legislazione, ecc. dell’URSS

Val la pena sottolineare non soltanto l’importanza in assoluto di questo ambito di ricerca, ma anche la sua attualità e pregnanza con problematiche politiche centrali nella lotta politica in Italia oggi. In tal modo si potranno raccogliere, ordinare e diffondere conoscenze precise e autentiche sulla sovrastruttura politica e giuridica sovietica, ma anche fornire elementi di orientamento per le lotte sull’avanzamento della Carta costituzionale in Italia, sulla riforma elettorale, ecc.

Resp. Federico Martino (martino.federico[at]virgilio.it); Alexander Hobel (hobelalex[at]gmail.com)

 

  1. Pianificazione economica vs anarchia del capitale

L’enorme importanza della introduzione della pianificazione economica, sulla sua esperienza, sulla sua elaborazione e sul suo ruolo nell’Urss ma anche sull’influenza avuta nei vani tentativi nei Paesi capitalisti di porre fine o, almeno, argine e coerenza nello sviluppo della propria economia con forme di “programmazione economica”

Resp. Francesco Schettino (francesco.schettino[at]gmail.com)

 

  1. Scienze natura e ricerca

La produzione e la diffusione della cultura nell’Urss in ogni ambito, il sistema di formazione, lo straordinario sviluppo delle scienze naturali e della ricerca che permisero all’Urss di essere all’avanguardia e di influenzare la cultura dell’intero secolo, di supportare la sua crescita impetuosa e di competere e in alcuni campi – addirittura ­ di sopravanzare gli Usa.

Resp. Francesco Vito Polcaro; Santi Aiello

 

  1. Socialismo nel XX e nel XXI secolo

Le altre esperienze socialiste del ‘900 e su quelle che nelle nuove condizioni di questo tempo continuano a percorre strade diverse di transizione verso il socialismo : un  ambito di enorme importanza e attualità politica (oltre che teorica) che suggestiona e influenza l’impegno e l lotta dei compagni.

Resp. Sergio Manes (sergiomanes@lacittadelsole.net)

 

  1. L’attualità dell’ottobre

L’inchiesta sul campo sulla percezione e la coscienza della Rivoluzione d’ottobre e del comunismo da parte di militanti di realtà organizzare, a partire da quelle – informali come collettivi, centri sociali, ecc. – di lavoratori o giovanili.

Si tratta – insieme con la riscoperta e all’utilizzo dello strumento marxiano dell’inchiesta – di comprendere come concretamente ed efficacemente parametrare il nostro intervento per il Centenario.

Resp. Giuseppe Di Marco (dimarco[at]unina.it); Francesco Schettino (francesco.schettino[at]gmail.com)
Naturalmente questi gruppi di lavoro coordineranno il proprio impegno di ricerca e di iniziative non soltanto al proprio interno, ma anche tra loro e – tutti insieme, lavorando in parallelo  scambiandosi materiali, convergeranno e saranno finalizzati alla celebrazione del Centenario e al percorso di ricerca, di dibattito, di formazione e di attività a realizzare insieme dopo le celebrazioni, in una orte di laboratorio permanente.